Quei ragazzi tricolori

Un libro controcorrente sui movimenti giovanili della Destra in Italia dal dopoguerra agli anni Settanta. Dai giovanissimi monarchici massacrati dai celerini e dalle autoblinde del ministro Romita nella Napoli del 1946, ai ragazzi tricolori della Giovane Italia, la cui carta di fondazione del ’54, ispirata dal filosofo tradizionalista Julius Evola, recitava “… noi concepiamo la giovinezza non come dato anagrafico e fatto biologico, ma essenzialmente come attitudine spirituale, come tono e stile di vita. Essa è definita dall’entusiasmo e dalla generosità di chi segue un ideale per solo amore di questo ideale […] La giovinezza – la nostra giovinezza – si dichiara pertanto per una visione spirituale eroica ed agonistica della vita. Essa rigetta ogni specie di materialismo, di mito economico o scolastico, in tutti i domini. Essa nell’americanismo e nel bolscevismo vede due facce dello stesso male, non già i termini di una scelta …”. Dai militanti di Giovane Europa impegnati nella costruzione del mito dell’Europa Nazione, agli scanzonati goliardi del FUAN, per anni prima forza politica in tanti Atenei, ai giovani di Avanguardia Nazionale, di cui molti si persero tra le sabbie mobili dell’opzione militarista.

Quei ragazzi tricolori
I movimenti a destra e dintorni da Giovane Italia ad Avanguardia Nazionale
Autore: Orazio Ferrara

Formato: cm 16×22
Pagine: 152
ISBN: 978-88-7772-148-8

€ 18 + spedizioni

Share