L’assedio della Carnia

assediocarnia

Resistenza. Al ère il quarantequattri, l’an dai puls e da fan (Era il ’44, l’anno delle pulci e della fame). Nel settantesimo anniversario dell’anno del “martirio della Carnia”, per ricordare la gente di Carnia che ha subìto quel martirio, al di là della ricostruzione di singoli episodi, della ripresa delle testimonianze degli ultimi protagonisti, forse è il caso di provare a ricostruire la storia di quei giorni. Cercare quindi di capire quale era la strategia della Resistenza in Carnia, quali erano gli obiettivi che ci si poneva, mentre si esponeva la gente a subire le conseguenze delle atroci rappresaglie e, al di là del mito che se n’è fatto, complrendere che cosa è stata veramente la Repubblica Partigiana del Friuli ad Ampezzo. L’autore si propone di aprire la riflessione ponendosi delle domande, lasciando agli storici il compito di dare le risposte, in un percorso di ricerca che porti i giovani a studiare e comprendere questo periodo della nostra storia. Ritiene infatti sia fondamentale la verità su questo momento storico, come chiave di lettura per capire la Carnia del dopoguerra e la Carnia d’oggi, per impiantare quindi su radici vigorose l’albero della Carnia del futuro.

L’assedio della Carnia
1943-45, riflessioni

Autore: Igino Piutti

Formato: 16×22 cm
Pagine: 160
Volume brossurato
ISBN: 978-88-7772-198-3

€ 20,00 + spese spedizione

Share