Africa, afrocentrismo e religiosità

Esplorazioni. Questo lavoro intende offrire una panoramica sui riferimenti essenziali della ricerca antropologica sulla religione, su cosa è la religione e sulla sua origine. Nel quadro delle scienze che si occupano di tale argomento, l’Antropologia della religione si differenzia per il suo statuto epistemologico e per il suo oggetto di analisi. La differenza è immediatamente chiara sin dall’inizio del suo costituirsi come disciplina scientifica e accademica, in Inghilterra, con la pubblicazione, nel 1871, di quello che è considerato il testo fondativo dell’Antropologia Culturale: Primitive Culture di Edward Tylor.

In questo senso, mentre la Storia delle religioni ha concentrato la sua indagine sulle grandi confessioni scritturali, universali, monoteistiche con la loro espressività simbolica, l’antropologia ha posto inizialmente la sua attenzione analitica soprattutto sulle religioni “primitive”, considerate “semplici”, sviluppatesi in società con un basso grado di tecnologia, testimoniando così la sua ispirazione universalista.

Il fatto che l’Antropologia nasca e si consolidi a partire dalla seconda metà dell’800 nell’Inghilterra vittoriana non è per niente casuale. In questo periodo sorgono anche le grandi istituzioni scientifiche, come la Royal Anthropological Institute, mentre il grande tema che “disturba” la morale occidentale è la disputa della “religione” contro la “scienza evoluzionista darwiniana”.

Nella battaglia tra una visione religiosa e una scientifica del mondo, diversi antropologi fanno precise scelte di campo, scalzando la religione dal trono che fino ad allora aveva occupato. Le coordinate culturali dominanti cominciano a seguire il principio evoluzionistico, specie quello di Spencer secondo il quale tutto si sviluppa dal più semplice e omogeneo verso il più complesso ed eterogeneo.

Africa, afrocentrismo e religione

Autori: Marzio Gatti – Luca Bussotti – Laura António Nhaueleque
Formato: cm 17×24
Pagine: 170
Volume brossurato
ISBN: 978-88-7772-122-8

€ 12 + spedizioni

Share